HR    EN    DE    IT
Oio Vivo Vodnjanska Buza
Vodnjanska Buza

Olio monovarietale

Oio Vivo Bianchera istriana
Bianchera istriana

Olio monovarietale

Oio Vivo Zizolera
Zizolera

Olio monovarietale

Oio Vivo Bòn
Bòn

Olio plurivarietale

Oio Vivo Gajardo
Gajardo

Olio plurivarietale

Header image

Galleria foto

Scoprite momenti speciali

Vi invitiamo a scoprire momenti speciali e importanti per l’azienda Oleum Maris. La galleria fotografica vi guida per scoprire sfide, attività e successi dell’azienda, oppure vi rivela un istante della realtà che i gestori dell’azienda hanno scelto di condividere con voi.

L’oliveto oggi

Oggi nell’oliveto si trovano 15 000 alberi giovani di cinque anni, che sono sistemati regolarmente su una superficie di 56 ettari. I puliti oliveti contengono 5 varietà autoctone e 2 varietà italiane. Sulla zona dell’oliveto vi si trovano anche il magazzino dei prodotti e la cantina di degustazione.

Totale di 5 foto

Premi

L’eccellente qualità dell’olio extravergine di oliva si verifica ripetutamente tramite analisi di valori nutritivi e biologici. Tuttavia, la qualità dei prodotti è confermata anche da molti premi e riconoscimenti.

Totale di 19 foto

Prodotti

I tre oli monovarietali (Buse, Bianchera istriana e Zizolera) e i due oli plurivarietali (Bon e Gajardo nel 2014) di eccellente qualità, sono il risultato di una coltivazione equilibrata di olivi giovani in oliveti puliti.

Totale di 6 foto

Impianto dell’oliveto

I 15 000 olivi di varietà prevalentemente autoctone, sono stati piantati, grazie alla collaborazione tra l’uomo e la tecnica, a distanza adatta per una coltivazione regolare, in oliveti varietali puliti, creando in tal modo il più grande oliveto del Sud dell’Istria con i suoi 56 ettari di superficie.

Totale di 11 foto

Preparazione del terreno per la piantagione

La preparazione del terreno è stata molto impegnativa e si svolgeva attentamente in tappe. Il risultato ottenuto è la qualità del terreno che è diventato adatto per la coltivazione delle olive, ovvero la terra rossa arricchita di grandi quantità di calcare che neutralizza l’acidità del terreno e agevola il mantenimento dell’umidità.

Totale di 7 foto

Podere non coltivato

Dopo l’incendio che ha distrutto un grande pineto, vi erano rimasti oltre 60 ettari di suolo nudo e pietraia, che dovevano essere di nuovo coltivati e preparati per le ulteriori tappe dell’impianto dell’oliveto.

Totale di 4 foto